Musei Vaticani, visita guidata in 4 ore

Musei Vaticani, visita guidata in 4 ore

Chi mi segue su instagram sa che ho approfittato di questo periodo di pace romana, senza assalto dei turisti per visitare i Musei Vaticani. Ringrazio Michele Werschler, una guida turistica autorizzata di Roma e provincia per aver creato una visita guidata ai Musei Vaticani personalizzata apposta per me e Fabio ed averci fatto vedere tutte le opere più importanti in 4 ore.

Dovete sapere che, da uno studio di tutte le opere presenti all’interno dei Musei, è emerso che ci vorrebbero 7 anni per osservare anche solo per 2 minuti ogni opera. Ecco perché le guide devono organizzare la visita guidata ai Musei Vaticani davvero molto strutturata.

Roma vista dai Musei Vaticani
Roma vista dai Musei Vaticani

La pittura nella pinacoteca vaticana

Questo articolo non vuole essere una guida dettagliata sulle opere, per quello ci sono i professionisti appositi, vuole essere un riferimento per farvi capire cosa effettivamente si può vedere in 4 ore e quali grandi artisti sono custoditi all’interno di quelle mura.

Nella Pinacoteca sicuramente ci si deve soffermare sulle opere di Giotto, troviamo, ad esempio, il Polittico Stefaneschi realizzato nel 1320, per la prima chiesa di San Pietro.

Una serie di dipinti di Raffaello e Caravaggio presenti all'interno dei Musei
Una serie di dipinti di Raffaello e Caravaggio presenti all’interno dei Musei

Altro grande artista che ogni volta mi fa rimanere estasiata è senza ombra di dubbio Raffaello. Oltre alle stanze che vedremo più avanti, nella Pinacoteca ci sono diverse sue opere, ma quelle che mi hanno lasciato estasiata sono state: La Madonna di Foligno, realizzata nel 1512 e La Trasfigurazione di Cristo del 1517-1520.

Non posso non citare anche Caravaggio con la sua opera Deposizione, un dipinto a olio su tela realizzato, tra il 1602 ed il 1604. Sono rimasta estremamente colpita dalla grandezza della tela, 3 metri di altezza per 2 di larghezza tanto da far sembrare le figure a grandezza naturale. Un’immersione totale di chi osserva l’opera dentro di essa.

La scultura nei Musei Vaticani

Non solo pittura all’interno dei Musei Vaticani, ma anche tanta scultura. L’opera più importante? Sicuramente il Laocoonte, un gruppo scultoreo dell’età ellenistica.

Altra opera decisamente molto importante e da vedere assolutamente è il Perseo Trionfante di Antonio Canova realizzata tra il 1797 e il 1801. Importantissimo anche il Torso del belvedere, Michele ci ha raccontato che Michelangelo affermò che il modo con cui veniva riprodotto il corpo umano in questo torso era solo da studiare ed imitare per la sua perfezione.

Tanta scultura nei Musei Vaticani
Tanta scultura nei Musei Vaticani

Leggi anche quali sono i posti più instagrammabili a ROMA

La stanza della Carte Geografiche

Sono 40 le carte geografiche affrescate lungo i corridoi di questa stanza. E vi posso assicurare che sono davvero piene di particolari e si avvicinano tantissimo alla vera forma della nostra Italia.

Le carte, che raffigurano l’intera penisola italiana con le isole maggiori e minori, raggiungono un livello di dettaglio sorprendente, soprattutto quando ritraggono aree come lo stato pontificio, la Liguria o la Toscana.

La stanza delle Carte Geografiche
La stanza delle Carte Geografiche

Le Stanze di Raffaello

Maestose, imponenti, da lasciare senza parole, Le Stanze di Raffaello sono un insieme di suoi affreschi e quelli dei suoi discepoli. Sono in totale 4, ma ovviamente quella che lascia più lo spettatore senza parole è l’affresco della Scuola di Atene.

Sapevate che in questo dipinto Raffaello ha voluto fare anche un omaggio al suo acerrimo rivale Michelangelo? E’ stato dipinto all’interno dell’opera..sapreste dire dove?

Le stanze di Raffaello
Le stanze di Raffaello

La Cappella Sistina nei Musei Vaticani

In Sistina è vietato fare foto, ma sono sicura che il ricordo delle sensazioni provate entrando in questo luogo sacro vi rimarranno comunque nel cuore. Si perché è in primis un luogo sacro, ecco perché le guide non sono autorizzate a parlare all’interno della sala.

Ci sono dei grandi pannelli nel giardino esterno in cui la guida potrà raccontarvi tutta la storia ed il significato di ogni singolo blocco pittorico, ma una volta entrati deve regnare l’assoluto silenzio.

La Cappella Sistina, Musei Vaticani - credit: web
La Cappella Sistina, Musei Vaticani – credit: web

Io ringrazio ancora Michele Werschler per il bellissimo pomeriggio che ci ha fatto passare, se volete anche voi un tour nei Musei potete visitare il suo sito qui o contattarlo per email werschler.michal@gmail.com o al seguente numero 3486039364

share this:

Donatella Gazzè

Architetto e Grafic Design di formazione, blogger per passione! Vive nel suo mondo e nel web ha trovato la sua giusta dimensione..per questo ha intrapreso gli studi in Web Marketing e Social media..il suo motto? Volere è potere..tutto il resto sono scuse!