Lago Maggiore e le sue Isole, cosa vedere in 1 giorno

Lago Maggiore e le sue Isole, cosa vedere in 1 giorno

Chi mi segue su instagram sa bene che questa estate sono stata in visita a mia cognata a Genova ed avendo lei 2 giorni di pausa dal lavoro ne abbiamo approfittato per farci un giro sul Lago Maggiore. E così ci siamo visitate grazie al traghetto che partiva da Verbania alcune isole.

Villa Taranto a Verbania
Villa Taranto a Verbania

Il giro delle isole in traghetto, l’Isola Madre

Il traghetto di linea che parte da Verbania è davvero comodissimo, fa il giro delle isole ed è ben organizzato con i vari arrivi e partenze delle navi. Da Verbania la prima fermata è Villa Taranto che però essendo molto grande ha bisogno di almeno una mezza giornata di visita, quindi l’abbiamo volutamente saltata e ci siamo diretti a Isola Madre.

Il Parco dell'Isola Madre sul Lago Maggiore
Il Parco dell’Isola Madre sul Lago Maggiore

Una volta arrivati sull’Isola vi troverete davanti il botteghino perché l’ingresso è a pagamento. Noi abbiamo fatto il cumulativo per le 2 isole ed abbiamo pagato 25euro. Mi raccomando, se nel traghetto è possibile portare i cagnolini, poi nei parchi l’accesso non è consentito quindi valutate voi! 😉

L’isola Madre sul Lago Maggiore è la più grande di tutte le Isole Borromee ed è costituita da un grandissimo parco botanico con percorso guidato e dalla Villa totalmente visitabile ed arredata con arazzi, mobili e quadri provenienti da varie dimore storiche che la famiglia Borromeo possedeva in Lombardia.

Leggi anche Foligno cosa vedere in un giorno

Isola Madre, La villa sul lago maggiore
Isola Madre, La villa sul lago maggiore

Sul sito ufficiale delle Isole Borremee si legge che oggi quello dell’Isola Madre è un giardino botanico unico per le essenze vegetali rare provenienti da ogni parte del mondo. Fioriture continue ed esuberanti frutto del lavoro di giardinieri esperti rinnovano di continuo gli angoli del parco.

L’Isola dei Pescatori, un ottima meta per pranzare

Dopo aver girato per il maestoso giardino dell’Isola Madre ci siamo diretti all’Isola dei Pescatori. Qui l’accesso è gratuito e si può liberamente passeggiare per le piccole stradine dell’Isola. Ci sono moltissimo locali e ristoranti dove poter mangiare, anche affacciati sul lago. Ma bisogna andarci molto presto altrimenti si rischia di non trovare posto.

L’Isola Bella, uno scrigno d’arte

Come già accennato la terza isola, l’Isola Bella è a pagamento ed è, come l’Isola Madre, costituita da un parco e da una Villa. Fino al 1630 l’isola Bella era uno scoglio abitato da pescatori, con due piccole chiese e qualche orto. I Borromeo, già proprietari dell’isola Madre dal 1501, diedero avvio al grandioso progetto che porterà alla creazione del Palazzo e del giardino.

L'Isola Bella, la villa
L’Isola Bella, la villa

La cosa che più mi ha lasciato senza fiato è stato arrivare nel giardino barocco all’italiana, maestoso e meraviglioso dove si può salire fino alla terrazza ed osservare il Lago.

Leggi anche una giornata alla cinque terre

Isola Bella, il giardino barocco
Isola Bella, il giardino barocco

L’ultima tappa sarebbe dovuta essere Stresa, ma purtroppo era ormai tardi e il tempo si stava facendo brutto quindi ci siamo stati giusto di passaggio al volo, ma vi consiglio davvero questo tour perché potrete vedere luoghi quasi incantati dove il tempo sembra davvero si sia fermato.

share this:

Donatella Gazzè

Architetto e Grafic Design di formazione, blogger per passione! Vive nel suo mondo e nel web ha trovato la sua giusta dimensione..per questo ha intrapreso gli studi in Web Marketing e Social media..il suo motto? Volere è potere..tutto il resto sono scuse!
error: Content is protected !!