Green Pass, cosa c’è da sapere

Green Pass, cosa c’è da sapere

Ebbene si dopo tanto, tantissimo tempo possiamo finalmente tornare a viaggiare, ma c’è un ma! Possiamo tornare a viaggiare con il Green Pass. Questo pass sta facendo molto discutere perchè non è chiari chi, dove e quando dovrebbe servire e sopratutto come verrà strutturato.

A quanto sembra chi avrà il green pass avrà davvero meno restrizioni e sarà più libero di muoversi ed anche di viaggiare. Ma questo non sarà eterno, avrà infatti una durata di 9 mesi.

Green Pass da metà giugno

Il Certificato Verde è un Pass che verrà rilasciato a:

  1. tutti coloro hanno avuto la malattia covid-19 e siano guariti da non più di 6 mesi ;
  2. tutti coloro che hanno effettuato un tampone nelle 48 ore prima dell’evento/viaggio con esito negativo;
  3. tutti coloro siano vaccinati al covid-19 (rilasciata anche contestualmente alla somministrazione della prima dose di vaccino e ha validità dal quindicesimo giorno successivo alla somministrazione fino alla data prevista per il completamento del ciclo vaccinale).

Dal 15 giugno sarà obbligatorio per poter partecipare a banchetti di nozze e feste.

Leggi anche Brexit e viaggi, cosa cambia?

Ma come si ottiene? E quanto dura?

Sembra ormai certo che sarà un pass telematico. Dal 1 luglio gli italiani avranno il certificato digitale sull’app Io, ma fino ad allora fanno fede tre documenti cartacei:

  • certificato medico se guariti da covid-19;
  • foglio di negatività al tampone;
  • foglio di avvenuta vaccinazione.

Nel Decreto 26 aprile e il Decreto di maggio all’articolo 14 ne ha modificato i tempi della validità da sei a nove mesi, infatti si legge: “La certificazione verde Covid-19, ha validità di nove mesi dalla data del completamento del ciclo vaccinale”. Ma ci sono ancora questioni aperte da valutare come il fatto che la durata diventa variabile se legata alla tempista dei richiami dei vaccini.

 Il Green Pass sarà digital - credit: siviaggia.it
Il Green Pass sarà digital – credit: siviaggia.it

Il Green Pass ha un costo?

A quanto sembra no. E’ totalmente gratuito, ovviamente per chi farà il tampone dovrà sostenerne il costo.

Leggi anche Easyjet, nuove regole sul bagaglio a mano 2021

Seguimi su instagram

share this:

Donatella Gazzè

Architetto e Grafic Design di formazione, blogger per passione! Vive nel suo mondo e nel web ha trovato la sua giusta dimensione..per questo ha intrapreso gli studi in Web Marketing e Social media..il suo motto? Volere è potere..tutto il resto sono scuse!