3 cose che ho amato di Berlino….

3 cose che ho amato di Berlino….

….dal momento che non l’ho amata affatto! Vi chiederete perché ho deciso di cominciare proprio con lei, una città che non ho amato e con la quale non si è instaurata nessuna magia. Be perché mi sono detta, dai Donny togliti subito questo sassolino dalla scarpa e via, cosi non ci pensi più! Si perché non è facile parlare di un qualcosa che non ti ha colpito, che non ti ha lasciato estasiato e che ti ha fatto tornare a casa con un po’ di amaro in bocca.

Berlino è la capitale della Germania, un luogo che ne ha passate tante è vero, ma proprio per questo mi sarei aspettata una città della rinascita, un mix tra passato e presente, una città che con forza si rialza; invece ho avuto la sensazione di una città senza identità, che ancora oggi fa fatica a scrollarsi di dosso il suo passato.

Però in ogni città si trova qualcosa di bello ed infatti ecco le 3 cose che mi sono piaciute di più a BERLINO:

LO ZOO

Iniziamo col dire che questo Zoo promuove il Programma Europeo per le specie in pericolo. E’ comodissimo da  raggiunge sia attraverso la linea ferroviaria S-Bahnhof Zoologischer Garten (S5 + S7 +S75 + S9) e sia grazie alla metropolitana U-Bahn Zoologischer Garten (U2 + U9) o Kurfùfstendamm (U1 + U9). E’ considerato uno dei più grandi in Europa e vanta circa 14.000 specie di animali provenienti da ogni parte del mondo. E’ stato davvero piacevole visitarlo, siamo riusciti a stare a contatto con animali che, probabilmente, non si ha mai occasione di vedere, come i panda ad esempio, simpatici e molto socievoli. All’interno tutto è ben organizzato, all’ingresso trovate una mappa molto intuitiva e in tutto il parco vi sono diverse indicazioni su dove sono dislocati gli animali. Vi starete, però, chiedendo quanto tempo ci vuole a visitare l’intera struttura, vi posso dire che per vedere solo lo zoo (noi non abbiamo visitato l’Acquario) ci vogliono all’incirca 5 ore e il biglietti d’ingresso è di 15,50 euro. (Sito Ufficiale: https://www.zoo-berlin.de/de)

IL DUOMO

Il Duomo è senza dubbio l’architettura più suggestiva dell’intera città, resa ancor più particolare dalle assorte  sculture in bronzo di Wilfred Fitzenreiter, ‘tre ragazze e un ragazzo’ che si trovano dall’altra parte del fiume. Oggi è riconoscibile dalla splendida facciata barocca e dall’imponente cupola che con i suoi colori rende ancor più speciale questo luogo. E’ visitabile al costo di 7 euro. (Sito Ufficiale: https://www.berlinerdom.de/)

DDR MUSEUM

Proprio di fronte al Duomo si trova  il  Museo DDR. Al suo interno è stata ricostruita la vita nell’ex Germania dell’Est non in modo puramente storico, ma pratico, non in modo statico, ma interattivo. La visita è divisa in 16 aree, che spaziano dalla casa al lavoro, dal relax alla moda fino alla scuola e alla cultura. E’ stato senza dubbio il posto che mi è rimasto più impresso, questo perché si viene coinvolti in prima persona in tutto il percorso espositivo, aprendo cassetti, visitando ambienti, si può persino salire all’interno di un’automobile dell’epoca. Pur non essendo molto grande ci si impiega almeno 1 oretta e mezza per visitarlo tutto, il costo del biglietto è di circa 10 euro  (Sito Ufficiale https://www.ddr-museum.de/en).

share this:

Donatella Gazzè

Architetto e Grafic Design di formazione, blogger per passione! Vive nel suo mondo e nel web ha trovato la sua giusta dimensione..per questo ha intrapreso gli studi in Web Marketing e Social media..il suo motto? Volere è potere..tutto il resto sono scuse!