Boccadasse, il piccolo borgo dei Pescatori tra passato e presente

Se ripenso ai miei viaggi a Genova, sono tanti i luoghi che mi hanno colpito e mi sono rimasti nel cuore. E’ una città che nasconde davvero luoghi romantici e dai paesaggi speciali. Uno tra questi è il piccolo Borgo dei Pescatori di Boccadasse. Non è un borgo separato dalla città, ma si trova all’interno di essa, nel quartiere Albaro ed è ciò che rimane di un antico borgo marinaro dove le strade sono rimaste immutate per 200 anni.

Come mai questo Borgo si chiama Boccadasse?

Boccadasse significa “bocca d’asino” (bocca d’âze nel dialetto genovese) e sembra quindi che questo nome sia stato dato per via della forma della baia. Ma questa non è l’unica ipotesi, molti pensano che il nome derivi da un vecchio torrente detto Asse che una volta scorreva proprio nel borgo. Altri invece dicono che il nome derivi dal vecchio proprietario del borgo: Gugliemo Boccadassino.

Se l’origine del nome di questo piccolo borgo non è certa, non lo è neanche la sua storia. Sembra infatti che una leggenda narri che nell’anno 1000 alcuni pescatori spagnoli, colti da una tempesta, trovarono rifugio in questa insenatura. Ma questa resta una leggenda.

Se stai organizzando un viaggio in Liguria ti potrebbe interessare anche Cinque terre, una giornata per vederle tutte

Boccadasse, il piccolo borgo dei Pescatori
Boccadasse, il piccolo borgo dei Pescatori

Cosa vedere nel Borgo di Boccadasse

Il borghetto è davvero molto piccolo, dal belvedere attraverso una scalina si arriva a Boccadasse ed arrivati in fondo ci si trova direttamente sulla piccola spiaggetta, ci si trova subito circondati dalle case circondati dal rumore del mare. Vicino alla spiaggia vi sono bar, trattorie e gelaterie dove poter prendere un aperitivo e godere di questa meravigliosa vista.

Non posso dire che vi siano architetture, monumenti o Chiese ( se non la Chiesa di Sant’Antonio) da vedere in questo borgo, ma sicuramente passeggiare per le sue stradine, godere dei colori delle case, del rumore del mare vi porterà in un’atmosfera di altri tempi. Un luogo all’interno di grande città come Genova che si allontana dal caos e ti trasporta in una realtà al confine tra passato e presente.

Informazioni utili:

Il borgo si trova nel quartiere Albaro (maps)

Vuoi scattare la mia stessa foto? Arriva alla terrazza accanto alla Chiesa di Sant’Antonio, da lì è possibile ammirare il panorama sul mare e sul borgo.

Ti va di seguirmi su Instagram? Lì troverai tantissimi contenuti di viaggi e non solo.

share this:

Donatella Gazzè

Ciao sono Donatella, ma tutti mi chiamano Donny. Architetto e Graphic Design di formazione, blogger e content creator per passione! Vivo nel mio mondo e nel web ho trovato la mia giusta dimensione..per questo ho deciso di mollare tutto e di intraprendere gli studi in Web Marketing e Social Media..il mio motto? Volere è potere..tutto il resto sono scuse!